Feeds:
Stampa
Archivio Documenti

Il Progetto Europeo PIMMS CAPITAL





PIMMS CAPITAL si inserisce nel quadro delle azioni di cooperazione transnazionale del periodo di programmazione 2007-2013. Il progetto, finanziato nell'ambito del Programma INTERREG IVC, ricade nella tipologia dei progetti di capitalizzazione che si basano sul trasferimento di buone pratiche all'interno della programmazione operativa regionale. Il Programma INTERREG IVC promuove la coesione dell'Europa attraverso la cooperazione interregionale e il trasferimento di conoscenza Il progetto PIMMS CAPITAL ha come oggetto le questioni che riguardano il settore del "Mobility Management": un approccio innovativo che orienta il cittadino verso un sistema alternativo di gestione dei propri spostamenti sul territorio e all'interno della citta'. Davanti ai problemi legati all'accresciuta dipendenza dal mezzo di trasporto individuale (congestione del traffico, aumento sostanziale dell'inquinamento, ecc.) nasce la necessita' di affiancare alla programmazione e realizzazione di nuove infrastrutture la definizione di interventi alternativi per la mobilita' urbana e regionale.


OBIETTIVO

Il progetto PIMMS CAPITAL ha l'obiettivo di stimolare lo scambio intermodale attraverso forme piu' sostenibili di trasporto, accrescendo l'implementazione nelle Regioni Europee di tecniche e politiche di "Mobility Management".


AZIONI

  1. capitalizzare l'esperienza di PIMMS e PIMMS TRANSFER;
  2. coinvolgere un ampio numero di stakeholder regionali;
  3. realizzare "export visits" per l'apprendimento sul campo di buone pratiche;
  4. favorire processi di disseminazione e promozione regionale delle esperienze apprese;
  5. valutare la fattibilita' di realizzare progetti di importazione delle buone pratiche nell'ambito della programmazione operativa regionale 2007-2013.

RISAULTATI ATTESI

Il principale risultato del progetto e' l'adozione di un piano di azione regionale nel quale si definiscono le modalita' di implementazione delle buone pratiche e si fissano aspetti programmatici per il miglioramento delle politiche di mobilita' e degli strumenti di governo ad esse collegati. Le ricadute del progetto sono rivolte all'attuazione del PO Fesr Basilicata 2007-2013 e in particolare riguardano le linee di intervento dell'Asse I - Accessibilita' e dell'Asse V - Sistemi Urbani.



BUONE PRATICHE SELEZIONATE

Nell'ambito del progetto Pimms Capital, la Regione Basilicata mira ad approfondire le seguenti buone pratiche: Moravia-Slesia (Repubblica Ceca): Sistema integrato dei Trasporti pubblici. Il Sistema Integrato dei Trasporti Pubblici in Moravia-Slesia copre oltre il 75 per cento del territorio regionale, collega 240 comuni e fornisce servizi a piu' di un milione di abitanti. L'esperienza include aspetti legati alla tariffazione dei servizi pubblici e all'ottimizzazione del sistema di offerta attraverso approcci orientati al mobility management. Stoccolma (Svezia): trasporti regionali, gestione della mobilita' e pianificazione del territorio. Nella regione di Stoccolma, esiste un sistema consolidato che lega la pianificazione territoriale alla struttura del sistema infrastrutturale per la mobilita'. Sia le autorita' locali, sia quelle regionali sono coinvolte nella formazione del Piano di Sviluppo Regionale (Ruf) (Regional Development Plan). L'esperienza si configura come l'applicazione di un approccio razionale e integrato per la programmazione degli investimenti e la pianificazione del territorio in tutte le sue componenti secondo principi di sostenibilita'. Centro (Inghilterra): West Midlands strategia integrata dei trasporti Centro e' l'Autorita' di Trasporti Integrati per l'area metropolitana del West Midlands. Attua un approccio innovativo nella gestione della mobilita' locale e regionale basato sull'utenza (analisi dei fabbisogni, coustumer satisfaction etc.). La struttura di Centro opera per lo sviluppo di una strategia di trasporto integrato che si basa sui seguenti aspetti strategici:

  1. Partecipazione e consultazione pubblica dei diversamente abili;
  2. Sviluppare strategie di trasporto integrato in stretta collaborazione con aziende e partners del settore privato;
  3. Stabilire forti legami tra il trasporto e le strategie economiche e territoriali regionali;
  4. Affrontare le questioni ambientali, il cambiamento e l'evoluzione dei trasporti;
  5. Ricerche di mercato e raccolta di informazioni;
  6. Sviluppare misure di inclusione sociale e di pianificazione dell'accessibilita';
  7. Fornire un target integrato di informazione ai passeggeri.



 
 

INTERREG IVC Fast Track Network European Union

 
The Interregional Cooperation Programme INTERREG IVC, financed by the European Union's Regional Development Fund, helps Regions of Europe work together to share experience and good practice in the areas of innovation,the knowledge economy, the environment and risk prevention. EUR 302 million is available for project funding but, more than that, a wealth of knowledge and potential solutions are also on hand for regional policy-makers